Titolo della pagina  

 

       
   
SENIORI
Regolamento
Club Alpino Svizzero CAS
Sezione Locarno
 
 
 HOME
 Sezione
 Attivi
 Giovani
 Seniori
   Presentazione
   Comitato
   Commissione Gite
   Regolamento
   Regolamento gite
   Disposizioni importanti
   Programma gite Seniori
   Programma gite Over
   Formulario di adesione
   Notizie Seniori
   Notizie Over
   Album foto
 Capanne
 Cultura e natura
 Soccorso
 Extranet
   
Documento senza titolo
REGOLAMENTO PER IL GRUPPO SENIORI
DELLA SEZIONE DI LOCARNO DEL CLUB ALPINO SVIZZERO
 
Art. 1 - Costituzione
  Il GRUPPO SENIORI opera nell’ambito della Sezione di Locarno del Club Alpino Svizzero, secondo le norme statutarie della Sezione e in modo conforme al presente regolamento, senza disporre di una personalità giuridica autonoma.
Fanno parte del gruppo per diritto i soci della sezione CAS Locarno e i simpatizzanti alle condizioni previste dall’art.3 del regolamento.
Per favorire l’attività ai soci che hanno più di 75 anni o che hanno problemi di salute, viene costituito il gruppo OVER con attività e programma indipendenti.
Il GRUPPO OVER fa parte integrante del GRUPPO SENIORI.
 
Art. 2 - Scopo
  Scopo del Gruppo è di promuovere un’attività escursionistica adatta alle possibilità di persone non più in grado di seguire il programma proposto dalla sezione.
 
Art. 3 - Membri
  Per i soci simpatizzanti è fissato un limite di età di 60 anni. Essi dovranno presentare domanda al comitato, che comunicherà loro la propria decisione.
Il comitato può escludere dal Gruppo, previa comunicazione scritta, chiunque ne leda gli interessi.
 
Art. 3.1 - Finanziamento
  La quota a carico dei membri sarà stabilita dall’assemblea, su proposta del comitato.
La sezione riconosce a favore del Gruppo un contributo annuo corrispondente alle quote stabilite a carico dei membri del CAS, sulla base di un preventivo che il Gruppo sottoporrà al comitato della sezione.
 
Art. 4 - organi
  Organi del Gruppo sono:

  • l’Assemblea generale
  • il Comitato
  • la Commissione gite
  • il Collegio di revisione
 
Art. 5 - Assemblea generale
  Generalità
Il Gruppo terrà, entro il 30 novembre di ogni anno, un’assemblea generale ordinaria, convocata dal comitato con l’indicazione delle trattande.
L’assemblea generale decide a semplice maggioranza dei presenti, salvo quanto previsto all’art 10.
A parità di voti è decisivo il voto del presidente.

Competenze
  • approvazione del verbale dell’assemblea generale precedente;
  • approvazione dei rapporti del presidente, del cassiere e del collegio di revisione;
  • nomina del presidente;
  • nomina dei membri del comitato;
  • nomina del collegio di revisione;
  • nomina del presidente e dei membri della commissione gite e approvazione del relativo programma;
  • fissazione del contributo a carico dei membri simpatizzanti;
  • approvazione del regolamento e delle sue modifiche, riservata la ratifica della sezione.
 
Art. 6 - Comitato
  Il comitato si compone di un presidente, un vice-presidente, un segretario, un cassiere e di uno a tre membri.
Resta in carica per tre anni ed è sempre rieleggibile.
I suoi membri possono essere contemporaneamente eletti in seno alla commissione gite.

Funzionamento
Il comitato nomina, nel suo seno, il vice-presidente, il segretario e il cassiere.
Il comitato è convocato dal presidente o, in sua assenza, dal vice-presidente, secondo il bisogno.
Il presidente rappresenta il Gruppo nei confronti della sezione.

Competenze
  • organizza l’attività amministrativa ed escursionistica del Gruppo e gestisce i fondi destinati al finanziamento.
    Il Gruppo è vincolato dalla firma collettiva a due, del presidente o del vice-presidente, assieme al cassiere.
  • redige annualmente una relazione sull’attività del Gruppo, da sottoporre all’esame dell’assemblea dei soci e destinata all’assemblea generale della sezione;
  • allestisce il preventivo e il conto consuntivo, da rimettere all’assemblea sezionale, per la determinazione del contributo, secondo l’art 3.1.
  • allestisce il preventivo con le quote a carico dei membri CAS, da sottoporre al comitato sezionale.
  • convoca l’assemblea generale e ne esegue le decisioni.
Deliberazioni
Il comitato delibera validamente se è presente la maggioranza dei membri. Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti; a parità di voti è decisivo quello del presidente.
 
Art. 7 - Collegio di revisione
  Il collegio di revisione si compone di due membri, scelti tra i soci, fuori dei membri del comitato.
Ogni anno, uno dei due membri sarà sostituito a rotazione.
Essi controllano la gestione del Gruppo e i conti relativi e presentano un rapporto scritto all’assemblea generale ordinaria.
 
Art. 8 - Commissione gite
  La commissione gite si compone del Presidente e di altri 4 membri nominati dall’assemblea dei soci
La commissione gite sceglie nell’ambito dei soci un numero sufficiente di capi-gita necessari al buon svolgimento dell’attività del gruppo. Sia i membri della commissione gite che i capi-gita non dovranno di regola superare l’età dei 75 anni.
Si riunisce su convocazione del presidente, o, in sua assenza, del vice-presidente, designato in seno alla commissione.
Elabora il programma delle attività escursionistiche: estiva e invernale e, a tale scopo, sceglie e designa nell’ambito dei soci un numero sufficiente di capi-gita.
Ne cura l’attività e redige un rapporto annuale all’intenzione dell’assemblea.
 
Art. 9 - Disposizioni diverse
  Il patrimonio del Gruppo è costituito dal fondo sociale e relativi frutti, dalle tasse sociali e da contribuzioni volontarie.
La tassa sociale, a carico dei membri simpatizzanti, è stabilita dall’assemblea, su proposta del comitato.
Di fronte a terzi il Gruppo non risponde che con il saldo attivo del proprio patrimonio, rimanendo esclusa qualsiasi responsabilità individuale dei soci.
Non è stipulata nessuna assicurazione per infortuni di montagna. Ogni socio è tenuto ad assicurarsi individualmente.
L’anno sociale inizia il primo ottobre. I conti sono chiusi il 30 settembre di ogni anno.
 
Art. 10 - Scioglimento del Gruppo
  Lo scioglimento del Gruppo può avvenire su proposta del comitato o su proposta, per scritto, di almeno un quinto dei soci.
Lo scioglimento potrà essere deciso da un’assemblea generale straordinaria, espressamente convocata 16 giorni prima, per deliberare in merito a questo unico oggetto.
Per questa decisione è richiesta la maggioranza di almeno tre quarti dei voti espressi.
In caso di scioglimento, il patrimonio sociale e l’archivio saranno consegnati alla sezione.
 
Art. 11 - Disposizioni finali
  Il presente regolamento, approvato dall’assemblea generale dei soci del 06.11.2012, entra in vigore non appena ratificato dall’assemblea generale della sezione.
 
 
  Il presidente
Piero Tommasini
La segretaria
Manuela Merlini